• it
  • en
  • fr
  • de
  • es

Regole del poker texas hold'em

Le regole

Casino online
Il Texas Hold'em è un eccitante gioco di strategia e abilità.
Si gioca con un mazzo da 52 carte, sono ammessi da 2 a 10 giocatori per ogni tavolo.
Nelle partite informali il mazziere partecipa al gioco ed il suo ruolo passa di mano in mano in senso orario. Nei casinò e nelle room on-line, il mazziere non gioca mai ed un bottone, reale o virtuale, girando in senso orario di giocatore in giocatore, indica ad ogni mano chi sarà il prossimo mazziere.

Se nel poker classico si inizia la partita con l'ante, la puntata obbligatoria da fare prima della distribuzione delle carte, nel Texas Hold'em la partita inizia coprendo il piatto con i blinds, in modo da assicurare una somma per cui giocare ad ogni mano. Il giocatore all'immediata sinistra del mazziere, chiamato anche buio, mette una somma pari alla metà della puntata minima (small blind), mentre il giocatore successivo (controbuio) mette una somma pari alla puntata minima (big blind).

A ciascun giocatore, partendo sempre dal primo alla sinistra del mazziere, vengono poi distribuite 2 carte coperte, le carte personali (pocket hand o hole hand).
A questo punto, dopo che ogni giocatore ha compreso il valore della propria pocket hand, inizia il primo giro di puntate (pre-flop), a partire dal giocatore alla sinistra del controbuio.

I giocatori, a turno, possono: vedere (call) puntando una cifra pari alla puntata più alta, rilanciare (raise)aggiungendo una cifra a quella della puntata più alta, passare (check), passando cioè l'iniziativa al giocatore successivo senza effettuare alcuna puntata, oppure lasciare (fold) restituendo le carte al mazziere e perdendo le fiches dei blinds.

Dopo il primo giro di puntate, il mazziere scarta la carta in cima al mazzo e ne gira tre sul tavolo. Queste carte si chiamano flop o carte comuni e servirannoai giocatori per creare, insieme alla loro pocket hand, la migliore combinazione possibile.
Inizia, quindi, il secondo giro di puntate, a partire dal primo giocatore alla sinistra del mazziere che può passare o fare la prima puntata.

Se dopo il giro di puntate del flop ci sono ancora giocatori attivi, il mazziere “brucia” un'altra carta e ne gira una quarta sul tavolo, chiamata turn.

Il giro ricomincia esattamente come nella fase del flop, a partire dal primo giocatore alla sinistra del mazziere e solitamente chi non ha una mano forte a questo punto abbandona il giro, perchè nella maggior parte dei casi al turn la puntata minima raddoppia. Alla fine del round, se due o più giocatori hanno fatto la stessa puntata, il mazziere scarta un'altra carta dal mazzo e pone una quinta carta sul tavolo, il river.

Si punta come nei giri precedenti a cominciare dal primo giocatore alla sinistra del mazziere.
Alla fine i giocatori scoprono a turno le loro carte (showdown) a partire dal giocatore che ha effettuato l'ultima puntata o dal giocatore alla sinistra del mazziere se non ci sono state puntate nell'ultimo giro.
Il giocatore che ha il punto più alto vince il piatto. In caso di punti equivalenti si aggiudica il piatto il giocatore che ha la carta più alta esterna al punto (kicker).

Nel determinare i punti, però, delle 7 disponibili contano soltanto 5 carte, per cui anche in caso di parità le due carte in più non hanno alcun peso. Se le 5 carte dei giocatori rimasti in gara sono identiche, il piatto verrà diviso in parti uguali.