• it
  • en
  • fr
  • de
  • es

Casinò di Campione

Il casinò di Campione è stato fondato nel 1917 nel mezzo del primo conflitto mondiale; il motivo di apertura in questo periodo alquanto inusuale è principalmente quello di spionaggio: l’ambiente gradevole e le belle donne erano un’ottima esca per la burocrazia statale.

Le decorazioni interne furono affidate al pittore Girolamo Romeo che decorò in stile Belle Epoque le sale da gioco e la zona ristorante.

Il casinò, purtroppo, ebbe vita breve e fu costretto a chiudere appena due anni dopo rimanendo chiuso per molti anni consecutivi.

Nel 1933, esattamente il 2 marzo, la struttura riapre i battenti e da allora è il vero motore della città di Campione sia per il turismo derivante dal gioco d’azzardo sia per i numerosi eventi che si svolgono nel casinò capaci di attirare Vip, intellettuali e star internazionali.

Il 9 maggio 2007 la sede del casinò si è trasferita nel nuovo gigantesco edificio progettato dall’architetto svizzero Mario Botta; il costo per la realizzazione è stato di circa 9.300.000 euro.

Il Nuovo Casinò di Campione si articola oggi su 9 piani e 3 livelli di parcheggio sottorranei; è ben visibile da ogni parte del lago grazie agli originali sistemi d’illuminazione.

La struttura è composta da 3 macro volumi con ampi spazi curati nei minimi particolari per offrire relax e confort alla numerosa clientela; l’esterno è realizzato con lastre di pietra dorata che conciliano l’antichità del comune alla modernità del tessuto novecentesco.

I giochi offerti sono svariati: dai giochi francesi come la roulette, il trente/quarante e il chemin de fer ai giochi americani quali il black jack, texas poker, caribbean poker, dadi, texas hold’em, punto banco fino ad arrivare alle immancabili slot machine.

Completano il quadro svariati ristoranti, sale privè e sale per meeting e feste.