• it
  • en
  • fr
  • de
  • es

Le regole del Blackjack

Le regole del gioco del Blackjack, il mazzo e i punti

LE CARTE

Per giocare tra amici può bastare un mazzo di carte, ma al casinò ne vengono usati di solito sei per un totale di 312 carte, La "scala valori" è la seguente:
- dal 2 al 10 il punteggio è pari al valore nominale;
- le tre figure Fante, Donna e Re valgono 10 punti;
- l'Asso a discrezione del giocatore, viene valutato 1 o 11 punti.
(I semi non hanno alcuna influenza o valore. La somma dei punti, al
fine del calcolo del punteggio, avviene per semplice calcolo aritmetico).

SVOLGIMENTO DEL GIOCO

La partita è una sfida fra il banco ed i gocatori.
Inizialmente si effettuano le puntate, in genere libere, salvo un tetto massimo fissato dal casinò.
A proposito delle scommesse va precisato che:
- possono essere collocate da chi siede al tavolo nella casella che gli sta di fronte ma anche in una o più delle altre caselle;
- lo stesso può fare qualunche giocatore che sta in piedi alle spalle dei giocatori seduti;
- ha diritto a giocare le carte chi ha scommesso sulla casella corrispondente: tra più scommettitori chi ha puntato la somma più alta.
Terminate le puntate, il banchiere sfila le prime cinque carte dal sabot e le "brucia", cioè le elimina dal gioco. Quindi assegna, in senso orario e scoperte, una carta a ogni caselle ove compaiono puntate, sè compreso.
Ripete l'operazione con una seconda carta sempre scoperta, salvo la propria che si darà coperta.
A questo punto la fase iniziale del gioco si è compiuta, ogni giocatore conosce il proprio punteggio ma non quello del banchiere.
Il banchiere inizia quindi la fase conclusiva del gioco, partendo dal giocatore della casella 1, chiede se vuole carta o no.
Il giocatore interpellato risponde:
- carta, se la vuole;
- resto o sto, se non la vuole.
Questo si ripete fino a che il giocatore:
- si è avvicinato a ventuno punti (o addirittura li ha realizzati) e decide di restare;
- ha superato i ventuno punti ed è quindi sballato.
Se il giocatore ha sballato, il banchiere ritira carte e puntata e passa al giocatore successivo (cosa che fa anche se il giocatore resta).
L'operazione prosegue di casella in casella fino alla settima, se sono rimasti giocatori in gioco, il banchiere scopre la sua seconda carta e valuta il da farsi, tenendo però conto che ha due vincoli da rispettare:
- se ha fino a 16 punti, deve chiamare carta;
- con 17 o più punti è obbligato a restare.
Fatto il proprio gioco, il banchiere passa al confronto con il banco e:
- ritira le puntate di chi ha realizzato meno punti;
- congela per la mano successiva le puntate di chi ha realizzato pari punteggio;
- paga chi ha realizzato un punteggio superiore.
Ovviamente, nel caso che sia stato il banchiere a sballare, verrano pagate tutte le puntate restanti.

VINCOLI DEI GIOCATORI

Anche i giocatori hanno un particolare vincolo di giocata: se con le prime due carte hanno realizzato da 9 a 11 punti, possono raddoppiare la puntata al momento della chiamata ma impegnandosi a chiedere una sola carta.

IL BLACKJACK

È la combinazione di sole due carte che realizza 21 punti. Se un giocatore realizza Blackjack il banchiere gli paga la puntata una volta e mezza. Se anche il banchiere fa Blackjack la puntata resta congelata.

LA DIVISIONE (SPLIT)

Se nella prima distribuzione il giocatore riceve due carte dello stesso valore può effettuare (con l'accordo dei compagni) lo split e cioè: - separare le due carte e aggiungere un'uguale puntata sulla seconda; - proseguire il gioco come se il giocatore avesse due prime carte. In alcuni casinò lo split è ammesso solo se le due carte sono anche identiche. Vale a dire che una figura (10 punti) e un 10 (10 punti) non vanno bene, bensì valgono due Re, due Donne o due 10. Nel caso di due Assi il gioco doppio è consentito ma con diritto a una solo chiamata.

L'ASSICURAZIONE

Quando il banchiere si serve un Asso come prima carta (11 punti), le probabilità che faccia Blackjack con la seconda sono elevate e quindi i giocatori possono ricorrere all'Assicurazione. La posta dell'Assicurazione non può superare la metà della puntate di base (quella sulla casella). Se il banchiere: - fa Blackjack l'Assicurazione viene pagata doppia; - non fa Blackjack l'Assicurazione è persa.

LE DIVERSE VERSIONI

- IN EUROPA: le carte sono scoperte: due per ciascun giocatore, una per il banco. A Las Vegas esiste una versione a carte coperte: vince chi si avvicina maggiormente a 21 e a parità di punto il colpo è nullo.
- IN FRANCIA: si possono "splittare" (separare) le carte uguali fino a tre volte, eccetto gli assi che possono essere separati solo una volta. Dopo lo split si può raddoppiare la puntata quando la combinazione è pari a 9,10 o 11. Non si possono raddoppiare le mani soft (un asso con una carta che non sia figura).
-IN GRECIA: si può raddoppiare anche le mani soft.
In Europa normalmente si gioca con sei mazzi, oppure quattro se si usano miscelatori continui. A Las Vegas si gioca anche con due mazzi e in un piccolo casinò del Nevada si gioca addirittura con un solo mazzo.

LE PROBABILITA'

La strategia del gioco varia a seconda delle regole locali e del numero dei mazzi usati. Di norma il margine di vantaggio del banco oscilla tra lo 0,56 e lo 0,90%, ovviamente se si gioca secondo una regola.

Sono da evitare sia i casinò italiani che sloveni, che non consentono un gioco interessante per i puntatori. La differenza tra puntata minima e massima varia tra le 10 volte (Montecarlo) fino a 50 (Francia e Grecia) e oltre (alcuni club londinesi). I casinò in gran bretagna, non consentono al croupier di ricevere mancie, come avviene principalmente nel resto del mondo, il che dà un'approccio cliente\dipendente lievemente diverso pur non condizionando il normale svolgimento del gioco. gli "split" nella dimensione di gioco britannica non pongono limiti al numero delle divisioni delle carte uguali sebbene venga proibito al giocatore di "splittare" i quattro,i cinque e le figure che statisticamente vengono concepite dal istituto di regolamentazione del gioco in Gran Bretagna come scommesse svantaggiose nei confonti del giocatore. Un buon giocatore di Blackjack che viaggia e gioca in diversi casinò del mondo con diverse regole,potrà all occorrenza "splittare" i quattro e i cinque ma "mai" dovrebbe azzardare lo split di due figure. (perché dividere due figure quando si ha venti, una mano quasi certamente vincente,per rischiare di chiamare due carte che potrebbero darti un quindici o un sedici, probabilmente perdenti).